Privacy Policy

COMITATO TERRITORIALE TRIESTE - GORIZIA

Eurovolleyschool Campione Territoriale Under 13 Femminile

 Il Coselli cede in finale dopo due ore e 10 minuti

Ronchi  sul podio

 

Ci sono voluti ben 130 minuti di accaldato confronto per decretare le vincitrici territoriali del Campionato di Under 13 Femminile. Sabato alle 17, nel centro polisportivo Ervatti di Borgo Grotta Gigante gentilmente messo a disposizione dal Kontovel, si sono fronteggiate il Coselli e l’Eurovolleyschool: quasi a ribadire il buon lavoro di entrambe le società, che il giorno prima si erano incontrate a Farra nella finale di U17F.

L’arrivo in finale

Le due squadre si sono presentate al fischio d'inizio dopo aver superato le semifinali in maniera molto diversa: se l'EVS aveva avuto la meglio sul Ronchi solo alla fine di un battagliato quinto set (15-13), il Coselli aveva annichilito il Kontovel lasciando a queste ultime un miserrimo bottino di 12 punti totali in 3 set!

La cronaca

Sul rettangolo di gioco dell’altipiano giuliano le due finaliste si sono fronteggiate con schemi di gioco  diversi: alzatrice unica per la squadra di Dimitrijevic, e un "4-2" classico per la compagine di Peressin. 

A inizio gara, per emozione o tattica...non ci è dato sapere, il gioco sembra quasi eccessivamente "di scuola": tante alzate alte in centro e attacchi piazzati, per non parlare del gioco - anche offensivo - in bagher. Una prima frazione sostanzialmente equilibrata si conclude sul filo di lana (25-23) a favore di un EVS che nel secondo set sembra aver preso l'abbrivio portandosi sul 6-3 e corroborando il vantaggio sul 10-6. Ecco però la risposta targata Aiello & Partners e la parità sul 10 che spinge al time-out di riparo la giovanissima coach Dimitrijevic. Tempo di riposo che le dà ragione, perché le sue ritornano sopra di due punti; ma immantinente arriva il contro-break cosellino (12-14) e l'accelerata fino al 14-20, quando una sostituzione in posto 4 sembra riaccendere il parziale. Il team sponsorizzato da Innocente & Stipanovich si riporta sul 19-21, ma è un fuoco di paglia velocemente spento dalle ragazze accompagnate in panchina dal dirigente Paola Corti, che chiudono i giochi sul 25-21.

Le ali dell’entusiasmo portano il Coselli a un inizio turbo nel terzo parziale con un turno di servizio da 6 punti di Brazzatti (8-2), ma anche dall’altra parte della rete arriva una bella serie dai 9 metri di Marsiglia che riavvicina le contendenti (11-10). L’Aiello & Partners rialza la voce fino al 18-14, quando arriva la reazione EVS  che si riporta al pareggio sul 19. C’è ancora la resistenza delle padrone di casa che tornano sopra (20-19), ma il cambio palla riporta al servizio proprio Marsiglia (spina nel fianco della ricezione cosellina) e il tabellone elettronico  aumenta velocemente i punti EVS fino alla cifra di 24, per poi chiudere il terzo atto sul 25-22. 

Un grande recupero che avrebbe potuto galvanizzare le ragazze di Dimitrijevic, e invece…il quarto set sembra una bolla a sé stante rispetto alla gara vista finora: c’è solo il Coselli. Forse le ragazze dello sponsor Innocente & Stipanovich stanno accusando il caldo e la stanchezza, e la panchina opta per 4 sostituzioni..forse anche per far riposare le titolari in vista del set decisivo. Questa risulta, a posteriori, una mossa vincente: se il quarto set vede l’EVS arrendersi addirittura a 9...il quinto set trova un cartello con scritto “senso unico EVS”:  un 5-1 iniziale detta un solfeggio “+4” che al cambio di campo aumenta di una nota (8-3) per poi aumentare ancora sull’11-6 e allargarsi in un’acuta… fino a chiudere il match sul +9 quando un pallone arrivato sopra la rete viene chiuso dalla centrale Coretti.

Le singolarità

Dal punto di vista delle individualità, oltre alle già citate, sottolineiamo anche la prestazione dell’altra centrale EVS Bosich, così come della regista Guarniero, che ha preso più volte in mano lo scettro decisionale anche per quel che riguarda le soluzioni di attacco diretto. Per usare un paradosso...”una cosa dubbia è certa”: ci fosse stato in palio anche il premio MVP non sarebbe stato facile scegliere, anche perché nelle fila delle argentate si è distinta luminosamente Sefusatti, la cui prestazione - pur non scevra di sbavature - è stata indubbiamente maiuscola, soprattutto dai 9x3.

Il prossimo appuntamento

Le ragazze capitanate da Capitan Guarniero si preparano ora a partire per Chions dove affronteranno le padrone di casa del CFV Itasteel Group e il Rizzi Volley Mc Donald’s Udine alfine di stabilire chi sarà la formazione campione regionale. (Ricordiamo che questo campionato non prevede finali interregionali e nazionali.)

Le dichiarazioni dei coach

“E’ stata una finale degna di questo nome” sottolinea Lara Peressin (Coselli). “Una partita bella e combattuta tra due squadre di ragazze che, per essere così giovani, hanno un grande merito nell’essersi affrontate a viso aperto e credendoci fino in fondo. Un 3-2 che ha premiato il lavoro di entrambe le società, e va riconosciuto che l’EVS è una squadra più completa, anche per delle fisicità più importanti delle nostre. Per noi è un risultato eccellente in quest’annata difficile, e abbiamo fatto più di quello che all’inizio dell’anno potevamo ipotizzare.”

“È stata una partita che ha messo in evidenza i nostri punti di forza e quelli che ancora dobbiamo migliorare” dichiara Bojana Dimitrijevic (EVS). “Una gara sicuramente impegnativa che ha mostrato alle ragazze quanto si debba rimanere lucide fino alla fine e sfruttare al meglio tutte le occasioni. Nonostante le varie difficoltà di questa stagione siamo certamente soddisfatti dell’obiettivo raggiunto!”

Risultato:

Coselli Aiello & PartnersEurovolleyschool Innocente & Stipanovich   2-3

(23-25, 25-21, 22-25, 25-9, 6-15)

Durata set:

26’ – 27’ – 29’ – 20’ - 16’ 

Durata incontro:

2h e 10’

Arbitri:

Simon Carfi, Dario Dello Stritto

Squadre

COSELLI: Brazzatti (K), Sefusatti, Petelin, Pittao, Degrassi, Bradamante, Venier, Prato, Bonivento, Rigo, Chichiarelli. All. Lara Peressin

EUROVOLLEYSCHOOL: Marsiglia, Merlatti, Princival, Del Piero, Riccio, Beltrame, Karadzic, Sparello, Guarniero (K), Coretti, Bosich, Pacor, Malvone. All. Bojana Dimitrijevic

Photo Gallery

In allegato una rassegna fotografica del post-match curata da Alessandro Del Piero.    

Lo Streaming

La finale, in video e cronaca, è disponibile sul canale YouTube “Sloga Volley”.

Il Comitato ringrazia

- il Presidente del Kontovel Marko Ban, e il suo staff, perfetti padroni di casa;

- Daniele Sblattero, preciso segnapunti messo a disposizione (come da regolamento della finale) dalla società che risultava in casa, e cioé il CGS Coselli;

- i Consiglieri Territoriali Antonello Taliento (attento  addetto al defibrillatore) e Martin Maver (generoso regista audio-video);

- il Responsabile della Comunicazione Marco Bernobich per lo speakeraggio ambientale e live-on-line.

- il Presidente FIPAV FVG Alessandro Michelli per la presenza e la gentile disponibilità;

- le persone del pubblico, che hanno creato una cornice bella, calorosa e corretta.

 

Finale 3°-4° posto

50 Pallavolo Ronchi – Kontovel   3-0 (16, 9, 18)

 

La classifica

1° Eurovolleyschool Innocente & Stipanovich

2° Coselli Aiello & Partners

3° 50 Pallavolo Ronchi

4° Kontovel

5° J.V. Fincantieri

6° U.S. Azzurra

7° Olympia TS

8° Azzurra RdR

9° Sokol

10° BOR

11° Sloga Dvigala Barich

 

FIPAV - Comitato Territoriale Trieste-Gorizia

 

 

 

©2021 FIPAV Comitato Territoriale Trieste Gorizia - Foto di sfondo di Roberto Carsi