Privacy Policy

COMITATO TERRITORIALE TRIESTE - GORIZIA

Rappresentativa Femminile – Con Udine poteva andare meglio

Dopo l’esordio vincente al quinto set in terra pordenonese, le ragazze di coach Andrea Stefini si arenano contro la compagine udinese nella seconda gara del Trofeo dei Territori che è andata in scena martedì 19/03 a Farra d’Isonzo.

 

La cronaca:

1° set

Partono titolari Peres, Beltrame, Vigini, Udina, Terpin e De Vidovich, e l’inizio è un testa a testa fino al 13-13. A quel punto sfoderiamo un filotto di 7 punti con Udina dalla linea dei 9 metri. Udine riconquista il servizio ma il nostro coach stoppa subito con un time-out le altrui velleità di rimonta: ed è un tempo chiamato bene, perché conquistiamo altri 3 punti. La panchina ospite chiama a sua volta il suo secondo discrezionale, ma porta a casa una sola azione. Il divario non si colma e ci aggiudichiamo la prima frazione con 10 lunghezze di scarto.

2° set

Sestetto vincente non si cambia, ma è Udine ad apportare modifiche sia di atlete che di ruoli, e partiamo subito in affanno (2-7 e 4-11). Proviamo anche noi con delle sostituzioni, ma gli ingressi di Deana, Petz e Lorenzon non portano i frutti sperati e cediamo il secondo parziale rimanendo a quota 18.

3° set

Stefini spariglia e presenta un sestetto diverso, con Deana al posto di Vigini che, a sua volta, da posto 4 si sposta nel ruolo di opposto (fino a questo momento ricoperto da Terpin). Sono nostri i primi due punti, ma Udine non ci lascia scappare: dal 4-3 si passa al 4-7. Restiamo vicine e afferriamo il pareggio prima sul 12 e poi sul 15. Un buon time-out ospite porta di nuovo le avversarie sul +3, che poi diventa +4 sul 17-21. Riconquistiamo il servizio e mandiamo sui 9 metri Alice Petz. Mossa azzeccatissima: ritorniamo pari sul 21! Lì, però, ci fermiamo: Udine si prende tutti i punti rimanenti e se ne va sul 2-1.  

4° set

Ancora un sestetto diverso per noi: rispetto al terzo schieriamo proprio Petz al posto di De Vidovich. Si gioca punto a punto fino al 12-12, quando anche dall’altra parte della rete si opera una strategica sostituzione in zona di servizio che porta Udine sul +6. Manteniamo la distanza ancora per due punti (14-20), ma poi cediamo all’efficacia dei terminali offensivi udinesi e il parziale con il maggior distacco della gara sancisce la superiorità delle nostre avversarie.

 

Il commento:

Stefini, quali sono stati gli elementi determinanti di questa prestazione? “Nel primo set abbiamo fatto molto bene al servizio, mentre negli altri parziali non siamo riusciti a essere determinanti in questo fondamentale, inoltre siamo stati imprecisi (a differenza della gara di Pordenone) anche nella fase di ricostruzione del contrattacco.” Se volessimo sintetizzare la gara in una frase? “Direi che la differenza l’ha fatta la nostra difesa, che non è stata all’altezza del loro attacco.” E adesso? “Oltre ai concentramenti in programma, abbiamo ancora una o due partite da giocare e poter vincere. Molto dipenderà da noi perché i margini di miglioramento ci sono. A tal fine ho chiesto alle ragazze il massimo impegno durante gli allenamenti quotidiani con le singole Società.”

Si attende quindi il 29 marzo, quando la sfida tra Udine e Pordenone decreterà chi acquisirà il pass diretto per la Finale, e chi -invece- se la vedrà con noi nella semifinale mattutina del primo maggio in provincia di Udine. 

 

Il tabellino:

Rappresentativa Femminile TS-GO – Rappresentativa Femminile UD    1 - 3

(25-15, 18-25, 21-25, 14-25)

Durata set: 19’, 19’, 21’, 18’ (totale: 79’)

Arbitro: Michele Silvestrin (PN)

 

Ufficio Stampa

FIPAV – Comitato Territoriale Trieste-Goriziaa
 

 

©2019 FIPAV Comitato Territoriale Trieste Gorizia - Foto di sfondo di Roberto Carsi